Cambio di residenza

CHI PUO’ RICHIEDERE IL CAMBIO DI RESIDENZA

  • Chi proviene da un altro comune;
  • Chi proviende dall’estero;
  • Chi cambia indirizzo all’interno del comune di Boffalora d’Adda.

 

COME OTTENERE IL CAMBIO DI RESIDENZA

Per poter ottenere il cambio di residenza, occorre compilare il modello ministeriale allegato alla presente pagina.
Alla dichiarazione deve essere inoltre allegato, per ogni richiedente:

  • copia del documento di identità;
  • tessera sanitaria;
  • fotocopia della patente di guida;
  • targhe di eventuali autoveicoli, motoveicoli, rimorchi posseduti;
  • firma dell’intestatario della scheda anagrafica, se già residente;
  • il dichiarante inoltre dovrà dimostrare di essere in regola con le nuove disposizioni per l’emergenza abitativa di cui al DL 28/3/2014 n. 47 convertito nella legge 23 maggio 2014 n. 80.
* I dati relativi alla patente di guida ed ai libretti di circolazione devono essere prodotti all’atto della presentazione della dichiarazione di trasferimento della residenza o del cambio di abitazione, in quanto il Comune, una volta registrata la richiesta, non è più competente per quanto riguarda le variazioni di indirizzo su tali documenti.

 

PROCEDIMENTO

L’Ufficiale d’Anagrafe, nei due giorni lavorativi successivi alla presentazione delle dichiarazioni, effettua le registrazioni delle dichiarazioni ricevute, fermo restando che gli effetti giuridici delle stesse decorrono dalla data di presentazione.

Avviato il procedimento descritto, la Polizia Locale provvederà nei successivi venti giorni a verificare il requisito dell’effettiva dimora abituale.
In seguito all’accertamento positivo la pratica verrà inviata al Comune di provenienza per la successiva cancellazione. L’iscrizione vera e propria avrà luogo solo dopo l’effettiva cancellazione da parte del Comune di ultima iscrizione anagrafica, ed avrà comunque effetto retroattivo, risalendo al giorno in cui il procedimento è stato avviato presso gli uffici di questo Comune.

La pratica sarà poi conclusa dall’Ufficiale d’Anagrafe entro 45 giorni dalla presentazione.

 

ULTERIORI DOCUMENTI RICHIESTI (presenti in allegato a fondo pagina)

  • Dichiarazione del proprietario dell’immobile di aver ceduto in locazione/messo a disposizione l’immobile
  • Atto di assenso del genitore per il trasferimento del figlio minore, nel caso un genitore NON sia coinvolto nel trasferimento
  • Dichiarazione del comproprietario dell’immobile di essere a conoscenza del fatto che uno o più comproprietari del medesimo immobile vi abbiano trasferito la residenza.

 

DOCUMENTI RICHIESTI A CITTADINI STRANIERI (UE E EXTRACOMUNITARI)

  • I cittadini degli stati appartenenti all’Unione Europea dovranno presentare contestualmente alla dichiarazione anche i documenti descritti nel seguente Allegato B_cittadini UE
  • I cittadini degli stati non appartenenti all’Unione Europea dovranno presentare contestualmente alla dichiarazione anche i documenti attestanti la regolarità del soggiorno, descritti nel seguente Allegato A_cittadini non UE.
NORMATIVA DI RIFERIMENTO
  1. D.Lgs 30/2007
  2. D. Lgs. n. 30/2007 si applica anche ai cittadini appartenenti ai seguenti Stati: Islanda,Liechteinstein, Norvegia, Svizzera, San Marino, Principato di Monaco, Principato di Andorra, Città del Vaticano

Allegati